Social Media Expert

Consulenze Web Marketing, corsi e un blog per tutti gli appassionati di Social Media.

I più importanti algoritmi di Google

I più importanti algoritmi di Google

La SEO, search engine optimization, è legata a doppio filo con Google e i suoi algoritmi: sono loro infatti a determinare il posizionamento di una pagina sul motore di ricerca. Dal 1997 a oggi sono state scritte terabyte di articoli su come funzionano gli algoritmi e sui loro aggiornamenti, ma la verità è che sono veramente poche le certezze che abbiamo a riguardo. Gli algoritmi che presenterò in questa guida: PageRank Trust Rank Hilltop Panda Penguin Hummingbird Pigeon Rank Brain Possum Payday Loan e Payday Loan 2.0 Top Heavy Update 1,2 e 3 Gli aggiornamenti che presenterò in questa guida: Knowledge Graph Adwords Shake Up Google Fred Update Caffeine Mobilegeddon Google Speed Update Google Medic Update Cosa sappiamo sul funzionamento dell’algoritmo di Google Per esempio sappiamo che oggi si parla

Continua a leggere
Quanto guadagna uno YouTuber

Quanto guadagna uno YouTuber

Il guadagno degli YouTuber è uno di quegli argomenti di cui gli interessati non vogliono mai parlare. Chi invece ne vuole sapere il più possibile sono i tanti, soprattutto giovanissimi, che decidono di intraprendere questa professione. Non si hanno dati precisi ma ogni tanto qualche notizia viene fuori, come nel caso dell’articolo di Forbs dove indicano gli YouTuber più ricchi del mondo e quanto guadagnano. I 10 YouTuber più ricchi del mondo (fonte: Forbs) La fonte della notizia è a questo link -> https://forbes.it/2018/12/04/classifica-forbes-10-star-youtube-pagate-2018/. I dati riguardano i guadagni da giugno 2017 a giugno 2018, si riferiscono solo al lordo e mostrano una crescita del 43% rispetto all’anno precedente. Tenete inoltre presente che i guadagni degli YouTuber provengono prevalentemente dalle sponsorizzazioni (70-80% delle entrate), il che striderono la figura del

Continua a leggere
Chi sono gli YouTuber?

Chi sono gli YouTuber?

Gli YouTuber sono creatori di video che gestiscono un canale YouTube dove pubblicano i propri lavori. Si tratta di una figura professionale in grado di produrre un fatturato di oltre 20 milioni di dollari (lordi) l’anno, grazie alla monetizzazione di Google, alle sponsorizzazioni e alle collaborazioni con varie aziende. Sono figure simili agli influencer la cui popolarità viene quantificata in “Iscritti al Canale” o in base alle visualizzazioni dei propri video. Google invece ne regola la visibilità in base ad un algoritmo e a vari fattori di ranking, il più importante dei quali è il Watch Time. Non basta quindi pubblicare 2 (o anche 100) video su YouTube per essere YouTuber, bisogna anche guadagnare grazie a quest’attività. La soglia stabilita da Google, dal 2018, per iniziare a monetizzare con le

Continua a leggere
Come diventare Youtuber

Come diventare Youtuber

Se ci fosse una ricetta per diventare Youtuber, allora gli ingredienti sarebbero: Creatività Conoscenza del mezzo, della sua storia e di chi ha raggiunto la vetta Lungimiranza Costanza Impegno Saper stare davanti una telecamera A tutto questo va aggiunto lo studio di tante discipline, dalla recitazione al montaggio, dal web marketing a Facebook Ads e, senza ombra di dubbio, una buona dose di fortuna. Differenze con i primi YouTuber Non tutti i “Pionieri di YouTube” hanno studiato recitazione e montaggio, ma questo non significa che oggi si possa seguire questo esempio. La naturalezza e spontaneità di molti dei primi “Video virali” apparsi in rete facevano i conti con un portale che era all’inizio della sua storia. Oggi è molto diverso. YouTube e Google stanno andando verso una strada che premierà,

Continua a leggere
Cos’è il Watch Time, cosa significa e come funziona

Cos’è il Watch Time, cosa significa e come funziona

Il Watch Time è il tempo di visualizzazione generato sia da un singolo video che tutti i video caricati su YouTube da un singolo YouTuber (all’interno di un canale). Il tempo di visualizzazione non comprende solo il singolo video dello youtuber, ma anche la sessione generata da quel primo video. In poche parole, se un vostro video dura 4 minuti, e viene visualizzato per 3,30 minuti, il Watch Time comprende i 3,30 minuti trascorsi dal singolo utente guardando il tuo video. Tutto il tempo che l’utente trascorre su YouTube, dopo aver visto il tuo video, concorre ad aumentare il Watch Time. Gli elementi che concorrono nella valutazione del Watch Time sono: Retention Bounce Rate Tempo di sessione Incorporamento del video su siti e blog Il più importante parametro per il

Continua a leggere