Il web marketing può essere usato per promuovere grandi realtà come la Apple, così come il piccolo studio di un artigiano di Torino. Non solo, il web marketing vi permette di vendere i prodotti che avete realizzato in tutto il mondo, senza neanche uscire di casa.

Vendere online però non è facile e non è per tutti. Serve molto impegno, dedizione, e anche un buon capitale da investire. Tutto questo non impedisce  chiunque possa iniziare a promuovere la propria attività, anche in autonomia.

Oggi non tratterò di tutto quello che il web marketing può fare per promuovere la vostra azienda, vi darò però tutte le informazioni necessarie per capire da dove iniziare.

Come vendere online

Per prima cosa dovete portare le vostre creazioni online, valutando la soluzione migliore per il vostro business. Qualunque sia la vostra scelta, dovete pensare che tra un sito web ed un negozio, di base, non ci sono differenze. Il sito, come il negozio, deve avere un’aspetto professionale e ordinato, ovvero, deve essere semplice da navigare.

Se non presenterete i vostri prodotti, e la vostra storia, in modo professionale, sarà molto più difficile riuscire a vendere.

Realizzare un sito eCommerce

Nella maggior parte dei casi, almeno per un artigiano, conviene creare un sito eCommerce, anche se inizialmente potreste usare altri canali per vendere. 

L’obiettivo deve essere puntare a vendere direttamente sul vostro sito, perché qui non pagherete commissioni ad altre piattaforme. Ovviamente, soprattutto all’inizio, non è semplice, perché le persone non vi conoscono e non conoscono i vostri prodotti.

Aprire un negozio in un Marketplace

Un marketplace può essere una buona soluzione per promuovere i vostri prodotti, soprattutto nella fase iniziale.

Vantaggi:

  • Costa poco aprire un negozio in un marketplace
  • La reputazione di un marketplace aiuta quella del vostro marchio (sconosciuto)
  • Potete entrare in contatto facilmente con potenziali clienti

Svantaggi:

  • Non sviluppate adeguatamente il vostro brand
  • La concorrenza rende il prezzo un fattore determinante
  • I clienti possono scegliere tra centinaia offerti dai competitor
  • I costi per le commissioni alla lunga pesano
  • Non avrete mai il pieno controllo del vostro negozio online

Come marketplace vi consiglio per prima cosa di provare Etsy, ideale per chi vende oggetti personalizzabili e per chi vuole vedere anche all’estero. Tra i marketplace più famosi ci sono ovviamente Amazon ed Ebay.

Vendere i vostri prodotti sui siti di annunci

Una soluzione che molti artigiani adoperano, quando iniziano a vendere online per la prima volta, consiste nell’utilizzare siti di annunci. Parliamo di portali come Subito, Kijiji, Vivastreet, Bakeca e non solo.

Questi siti prevedono dei servizi pubblicitari che costano poco ma che possono essere efficaci, anche se bisogna tener presente che funzionano solo con certi tipi di prodotti.

Foto, video e testi: content marketing

Come ho già accennato, la presentazione dei vostri prodotti è fondamentale, a partire quindi dalle foto, il contenuto più semplice da realizzare ma anche il più importante.

Anche i testi sono molto importanti, perché online non potete parlare con le persone, e i testi sono l’elemento fondamentale che permette di trasformare (convertire) un utente che osserva una foto, in un potenziale compratore.

I video sono lo strumento migliore per promuovere i vostri prodotti, ma sono costosi e più difficili da realizzare. 

Leggi anche “Content Marketing: cos’è e perché è importante

Social Network

Il capitolo social è molto importante, perché queste incredibili piattaforme possono essere, in alcuni casi, il modo migliore di promuovere i vostri prodotti.

YouTube

YouTube è la piattaforma per video numero uno al mondo, ed è fondamentale se deciderete di promuovere i vostri prodotti utilizzando i video. La piattaforma inoltre può essere integrata anche con le funzionalità di Google Adwords, permettendovi di creare delle efficaci campagne PPC.

Facebook

Facebook, o meglio Facebook Ads, è la migliore piattaforma pay per click (PPC) al mondo, insieme ovviamente a Google Adwords. 

Per promuovere i prodotti di un artigiano infatti, Facebook Ads è spesso la piattaforma migliore, in quanto vi permette di intercettare un determinato target in base ai suoi interessi e non solo.

Se per esempio realizzate “Anelli personalizzati”, con Facebook potete creare una pubblicità mirata per tutti i ragazzi tra i 25 e i 50 anni, inserendo altri parametri come se sono single o fidanzati, o se interessati a brand come per esempio Tiffany.

Che voi vogliate o meno investire su Facebook, creare almeno una pagina è quasi imprescindibile.

Instagram

Instagram può essere meno efficace di Facebook per quanto riguarda la PPC, in quanto la maggior parte degli utenti si trovano negli Stati Uniti, ma è ottimo per la condivisione organica. Su Instagram infatti, contrariamente a quanto succede su Facebook, potreste avere dei riscontri anche solo condividendo le foto dei vostri prodotti.

Influencer Marketing

Come ho già scritto, se siete agli inizi, nessuno vi conosce, pertanto è difficile fidarsi delle vostre “Parole” e credere nella qualità dei vostri prodotti. Per aumentare quindi la propria affidabilità, e non solo, può essere molto utile rivolgersi ad un influencer.

Ho parlato molto di questo argomento, e se volete saperne di più vi consiglio di partire da questo articolo “Influencer: chi sono e cosa fanno”.

SEO

Per dirla in poche parole, la SEO consiste nel posizionamento del vostro sito web, per determinate parole chiave, sui motori di ricerca.

Se per esempio vendete portafogli personalizzati, utilizzando determinati strumenti, posso vedere che la parola chiave “Portafoglio personalizzato” è cercata circa 400 volte al mese. A questo punto, una volta compreso che questa parola chiave è interessante per il mio business, devo fare in modo di essere in prima pagina quando i miei potenziali clienti la cercano.

Può anche succedere di vendere un prodotto che, in un certo senso, non è cercato, pertanto la SEO potrebbe essere completamente inutile. In questo caso si tende ad utilizzare Facebook Ads.

Personal Branding

La “Personal Branding” consiste nella gestione del proprio marchio, e nella visibilità che riesce ad avere sui social media. Il modo più semplice, relativamente più economico, per ottenere visibilità sui propri marchi è investire su Facebook ed Instagram. Se si dispone di fondi maggiori si può ricorrere all’utilizzo di ambassador o testimonial, creando anche delle campagne web marketing ad hoc. Per il personal branding, il tipo di contenuto più potente è sicuramente il video.

Reputazione online e recensioni

Una volta che avrete iniziato a vendere i primi prodotti, sarà fondamentale ricevere delle recensioni positive. Tenete presente che, secondo alcuni studi, il 70% degli utenti leggono i commenti prima di acquistare un prodotto.

Prodotti correlati (cross selling)

Un altro vantaggio di avere un proprio sito eCommerce è quello di poter fare “Cross selling”. Una volta acquistato un prodotto, o durante la fase di acquisto, si può consigliare al cliente di acquistare un oggetto correlato. 

Idee regalo

Il filone delle idee regalo è molto usato nel web marketing, tanto che ci sono molti siti dedicati. Creare contenuti e campagne dedicate a questo argomento può essere molto utile in quanto, se ci pensate bene, non è sempre facile trovare un’idea originale per un regalo.

WhatsApp

WhatsApp non è solo la chat con cui potete parlare con i vostri amici, ma può diventare un canale fondamentale per la vendita e per fornire assistenza. Chiedendo preventivamente il consenso ai vostri clienti, potrete utilizzare WhatsApp per segnalare offerte e promozioni, ottenendo maggiori riscontri che con una semplice newsletter.

Vendere all’estero

Questo paragrafo devo ammettere che è il mio preferito. Un artigiano, così come una piccola realtà, pensa in genere di non poter andare oltre la sua città o addirittura il suo quartiere, ma non è così. Internet può farvi conoscere in tutta Italia, se non in tutto il mondo, e grazie ai grandi progressi che sono stati fatti nel campo della logistica, potrete vendere a chiunque e ovunque.

Ovviamente ottenere questo risultato è tutt’altro che semplice, ma l’importante è partire con il piede giusto. Cominciate fin da subito a pensare all’Italia solo come il terreno dove ideare una strategia di vendita efficace, per poi adattarla nel mercato internazionale. Se vendete in Italia i vostri prodotti, non c’è motivo per cui non possiate venderli a New York, a Berlino o a Stoccolma.

Spedizioni e metodi di pagamento

La vera sfida oggi nel settore dell’eCommerce consiste proprio nella logistica, dalle spedizioni ai metodi di pagamento. Un passo importante è stato compiuto diversi anni fa, quando Zalando ha deciso di investire nel reso gratuito e semplice da effettuare. Oggi la maggior parte dei siti si sono adeguati a questo metodo, mentre Amazon si è concentrata sulla consegna rapida, creando Amazon Prime. 

Anche i metodi di pagamento sono evoluti. PayPal offre per esempio delle protezioni molto alte per gli acquirenti, mentre Apple e Samsung stanno sviluppando dei canali di vendita indipendenti. Le banche stanno offrendo servizi sempre più tecnologici per la vendita online, anche perché oggi il POS online è imprescindibile per qualsiasi eCommerce.

Come promuovere un artigiano in modo efficace

Che ne pensate di questo inizio? Come avrete sicuramente capito di lavoro ce n’è tanto da fare, ma l’importante è iniziare. 

Se pensate di aver bisogno di un aiuto per comprendere come promuovere al meglio le vostre opere e il vostro lavoro in generale, potete richiedere subito una consulenza web marketing.

consulenza web marketing