Nei miei articoli ho parlato di cosa sono e come trovare influencer e micro influencer, ma ora credo sia venuto il caso di come trovare i migliori, ovvero i “Top Influencer”.

Ebbene si, l’influencer marketing non finisce mai e c’è sempre qualcosa di nuovo da imparare.

Sicuramente adesso vi starete chiedendo che cosa sia un top influencer, e quali sono i criteri per identificarlo, quindi andiamo come sempre dritti al punto.

Un top influencer è tale se riesce a generare un engagement 10 volte superiore alla media nella categoria (o nicchia) di appartenenza, per esempio travel, fashion, food, marketing, etc…

Ho usato la parola engagement, un termine fondamentale che dovete tenere ben a mente, perché la notorietà di un influencer non si valuta solo a colpi di like, ma a dal numero delle interazioni, condivisioni e citazioni su altri portali. In altre parole, più parlano di te, più sei influente.

Quando vado alla ricerca di influencer per i miei clienti, mi capita spesso di imbattermi in profili con oltre 100.000 fan su Instagram (per esempio), ma quando andiamo a vedere i like e i commenti, si contano sulla punta delle dita.

Quindi prima di regalare migliaia di euro ad un ragazzino che ha acquistato like fasulli su qualche sito, cercate di assicurarvi di avere a che fare con un vero influencer, o meglio ancora, con un “Top Influencer”.

Leggi anche “Influencer: chi sono e cosa fanno”

Come riconoscere un Top Influencer

  • Un top influencer generalmente presenta queste caratteristiche
  • Ha un grande numero di fan
  • Gestisce più social network, almeno Facebook, Twitter, Instagram
  • Crea contenuti che sono un misto di qualità, affidabilità e utilità
  • La sua opinione è libera da interessi economici
  • Parla anche di argomenti scomodi come religione, politica e attualità in generale
  • Riesce sempre a creare una risposta emotiva nel proprio pubblico
  • Riceve sempre un notevole numero di like, commenti e condivisioni
  • E’ citato da siti e persone anche famose
  • E’ conosciuto e seguiti anche off-line
  • Differenza tra Influencer in Italia e in America

Le caratteristiche che ho riportato in questo articolo riguardano sopratutto gli Influencer americani, o che quanto meno si rivolgono ai fan in lingua inglese, potendo contare quindi su di un bacino di utenti globale.

Per esempio se in America per essere considerati virali bisogna raggiungere circa 2 milioni di visualizzazioni su YouTube in 2-3 giorni, in Italia puoi essere considerato virale anche con 100.000 visualizzazioni nello stesso lasso di tempo.

Quindi possiamo trovare dei top influencer in Italia che non hanno tutte le caratteristiche riportate in elenco ma che possono comunque essere considerati tali.

Top Influencer e i commenti negativi

Un altra caratteristica dei top influencer è che spesso possono avere molti commenti negativi, questo succede perché ovviamente la spontaneità e la notorietà sono sempre soggetti a critiche e nel momento in cui si ha un’enorme visibilità è ovvio aspettarsi anche le critiche.

Per avere un esempio, vi consiglio di visitare la pagina dello Zoo di 105 che conta oltre 2 milioni e 800.000 fan – https://www.facebook.com/THE105ZOO . Leggendo i commenti ai loro post troverete tanti messaggi di affetto ma anche tante critiche.

Tweet Binder

Tweet Binder è un software online che si occupa dell’analisi di hashtag, mention e parole chiave su Twitter e Instagram, utilizzando report dettaglianti all’interno dei quali è possibile anche identificare diversi influencer o presunti tali.

Per saperne di più, potete leggere l’articolo che ho scritto sull’argomento “Tweet Binder, cos’è e come funziona“.

Conclusioni

Se vuoi saperne di più su come funziona l’influencer marketing, chiedi una consulenza web marketing.

Se invece vuoi indicare chi secondo te è un top influencer, metti il link della sua pagina Facebook o del suo canale youtube tra i commenti di questo articolo.

Ciao!

consulenza web marketing