Avere tante visite è importante ma lo è anche il numero delle pagine che visita un utente e il tempo trascorso mediamente all’interno del tuo portale. Questi parametri si possono riassumere in una metrica di analisi molto importante: La Frequenza di Rimbalzo (Bounce Rate).

Avere una bassa frequenza di rimbalzo migliora notevolmente l’immagine del tuo sito agli occhi di Google, migliorando di conseguenza anche il tuo posizionamento sui motori di ricerca, ma andiamo a vedere perché.

Cosa significa avere un’alta frequenza di rimbalzo

Avere un’alta frequenza di rimbalzo significa che:

  • i tuoi contenuti non sono ben scritti
  • non c’è una buona corrispondenza tra i tuoi contenuti e le parole chiave per le quali li hai indicizzai

Conseguenze di un’alta frequenza di rimbalzo

Con un’alta frequenza di rimbalzo succede che:

  • Il tuo sito perde la sua naturale indicizzazione
  • diminuiscono le visite
  • diminuiscono le conversioni

Conclusioni e approfondimenti sulla frequenza di rimbalzo

Avere una bassa frequenza di rimbalzo è fondamentale per il proprio business online, per questo ho scritto in due articoli per esporre le cause di un’alta frequenza di rimbalzo e come abbassare la frequenza di rimbalzo.

Se hai bisogno di assistenza, richiedi una consulenza SEO.

consulenza web marketing