Hai un B&B e vuoi “farti pubblicità”? Benissimo, sei già un pezzo avanti rispetto alla maggior parte dei tuoi competitor, ma non fermarti qui. Prima di investire in pubblicità scopri le nuove strategie web marketing studiate per promuovere un B&B

Il turismo in Italia è un mercato enorme, che coinvolge gran parte del territorio anche per 12 mesi all’anno. Quando si decide di promuovere una struttura ricettiva come un B&B, tutti ricorrono più o meno agli stessi mezzi: Adwords, Facebook Ads, Booking, TripAdvisor (e simili), Groupon, Let’s Bonus (e simili). In questo articolo però ho intenzione di mostrare come ottimizzare le classiche strategie, proponendo tecniche efficienti e mirate.

A chi è rivolto l’articolo:

  • Ai novizi del web marketing
  • A proprietari e gestori di bed and breakfest

Cosa c’è di nuovo in questo articolo: Content Marketing per i B&B

Il “Content Marketing” è una strategia che basa il suo successo sulla creazione di contenuti di qualità per aumentare le visite sul proprio portale, favorire l’engagement e produrre conversioni. Il Content Marketing sarà il fulcro della strategia di comunicazione che andrò a proporvi per promuovere il vostro B&B.

Alcune premesse sul Web Marketing in generale

Il web markerting ha principi diversi dalla pubblicità tradizionale (precedente all’avvento di internet), per maggiori informazioni a riguardo, consiglio di leggere un altro articolo che ho scritto

I Principi del Web Marketing (Riassunto per principianti)

  • La pubblicità tradizionale si basa su “L’interruzione” (Es: la pubblicità in radio e alla televisione)
  • Il web marketing si basa sull’interazione, cioè sul far trovare al proprio target quello che cerca, quando lo cerca (es: Google)
  • Nel marketing tradizionale il centro della strategia è il prodotto
  • Nel web marketing il centro di tutto è il cliente

Tutto questo non significa che dovete bruciare televisione, radio e volantini, significa però che le strategie di comunicazione vanno riviste sulle base di questi principi e che il budget da investire in pubblicità deve tener conto del fatto che le persone oggi passano più tempo su internet (desktop o mobile) che davanti alla televisione (in Italia ci sono oltre a 36 milioni di dispositivi mobili).

Come creare una strategia web marketing per promuovere un B&B

Adesso andrò a pianificare la mia strategia web marketing immaginando di dover promuovere un B&B a Milano, tenendo presente che mi trovo in una città che non ha solamente il classico turismo “vacanziero”, ma che vede arrivare ogni giorno persone per lavoro, convention, sfilate di moda, concerti e per moltissime altre iniziative.

Per realizzare una campagna di web marketing dovrò realizzare un sito, ma prima ancora di fare questo passo, devo individuare le parole chiave, per questo il il primo strumento che andrò ad utilizzare è “Lo strumento per la pianificazione delle parole chiave di Google Adwords”. Inserendo la prima parola per me utile “B&B Milano” vado a scoprire che ha una media di 5400 ricerche mensili e che i periodi migliori per investire sono settembre, ottobre e marzo. Sempre dallo strumento di Google Adwords trovo altre parole che potrebbero essere interessanti come “b&b milano centro”, “b&b milano economici”, “b&b milano marittima” e altre che non starò qui ad elencare. Nel mio caso, anche se il mio B&B è economico, decido di indicizzare l’home page del mio sito come B&B Milano.

Creare un sito per un B&B

Il mio B&B ha solo 3 stanze, per questo decido che non voglio investire molto in un sito ma voglio avere comunque qualcosa di carino.
Un sito ben fatto costa almeno 1000 euro, ma se particolarmente curato nei contenuti, nel rispetto della SEO e nella grafica, supera facilmente i 1500 euro. Quando realizzi un sito internet ricorda che prima di fare ogni cosa, devi scrivere i contenuti, e che la grafica è importante ma non è la cosa che conta di più. Non è fondamentale partire con il sito migliore possibile, puoi risparmiare sulla grafica ma non puoi risparmiare sulla creazione dei contenuti e sull’ottimizzazione per i motori di ricerca, altrimenti avrete buttato i vostri soldi.

“Content Marketing” e altre strategie

Capire che cos’è il Content Marketing è il primo passo importante per la realizzazione di una strategia web marketing efficace. In poche parole, dopo aver individuato il target di riferimento, andremo a realizzare dei contenuti per loro. I vantaggi del content marketing sono innumerevoli, ma per ora vi elenco solo alcuni aspetti che potrete migliorare con questa strategia:

In poche parole, andrò a creare dei contenuti utili per il mio target, che sceglierò in base alla mia esperienza e allo strumento per la ricerca delle parole chiave di Adwords, e che inserirò nella sezione “Blog” del mio sito.

Per esempio, per esperienza so che chi si reca a Milano vuole sapere quanto costa un taxi, dove mangiare bene risparmiando e come raggiungere Malpensa o Linate, quindi andrò a creare dei contenuti sul mio sito che parlano di questo e lì andrò a condividere sui miei social network. Se invece inserisco la parola “Milano” sullo strumento per la ricerca delle parole chiave, vedo che la parola “mappa metro milano” ha 27.100 ricerche mensili che in alcuni periodi arrivano a 33.100, per questo scrivere un articolo sul mio blog che parla della “Mappa della metro a Milano” sarà sicuramente una buona idea.

Un contenuto per ogni buyer persona

Un’altra tecnica molto utile è quella di scrivere dei contenuti studiati per ogni tipo di target che andrò ad individuare per il mio business, per esempio:

  • Il manager che è di passaggio
  • Il fotografo che viene per una sfilata
  • I turisti stranieri
  • La coppietta che viene per un concerto
  • La famigliola che vuole vedere il Duomo

e così via… per ciascuna tipologia di buyer persona andrò a creare una serie di contenuti.

Fatto questo, tutto il resto sarà realizzato in base ai tuoi contenuti.

Come utilizzare Facebook e gli altri Social Network

Su Facebook si va per comprare, ma molte persone lo usano per informarsi, per questo vi consiglio di dedicare una parte del budget pubblicitario alla promozione del bed and breakfast, e una parte alle promozione di contenuti che possono generare engagement e traffico sul portale.

Altri Social network come Instagram e Twitter ti possono aiutare per aumentare la visibilità del tuo B&B, per esempio condividendo foto e video della tua località. Instagram e Twitter sono molto utili sopratutto per attirare un target internazionale

Ma come convertire tutto questo in un guadagno?

Inserendo contenuti utili e usando le tag giuste, vi assicurate una certa quantità di visite sul vostro sito da parte di utenti potenzialmente m interessati al vostro B&B.

Per far si che i visitatori conoscano la vostra struttura, dovrete inserire all’interno del blog, dei banner che pubblicizzino il vostro B&B.

Inoltre non dimenticare che avere tanti contenuti, tante visite sul sito, e tante parole chiave utili, permette di migliorare moltissimo l’indicizzazione del proprio portale. Avere più contenuti significa avere più traffico e quindi più potenziali clienti.

Siti e applicazioni dove investire in pubblicità

Come ho detto all’inizio, realizzare una campagna content marketing non significa abbandonare completamente gli altri servizi dove avete investito fino ad oggi, ma sicuramente potrete rivedere l’investimento. Per esempio se si ha una piccola struttura, è inutile pagare 10 siti per fare pubblicità, ne sono sufficienti anche un paio, basta che vengano monitorati e curati nei contenuti. Io per esempio uso Trip Advisor quando viaggio e ho trovato molto interessante Airbnb.

Google, SEO, Adwords e altro…

Google è la maggior fonte di guadagno per qualsiasi business online e offre innumerevoli servizi, inoltre il suo motore di ricerca è praticamente il giudice che stabilisce cosa è valido e cosa non lo è. Se non sei in prima pagina sei praticamente invisibile agli degli utenti, per questo consiglio di riservare sempre una parte del proprio budget a Google Adwords, cercando ovviamente di ottimizzare al meglio la propria campagna.

Anche registrare la propria azienda su Google è molto importante perché è un altro fattore indicizzante e vi permette di comparire su Google Maps nel momento in cui un cliente effettua una ricerca da casa o con il proprio smartphone. Creare una pagina Google+ Aziendale invece, vi permetterà di ricevere recensioni che potranno apparire anche nei risultati delle ricerche, ma di questo parleremo meglio nel prossimo punto.

Feedback dei clienti

Quasi tutte le piattaforme dedicate ai B&B prevedono la possibilità di lasciare un feedback, il ché è sicuramente positivo, ma è anche dispersivo e spesso crea dei problemi, perché competitor e “troll”, si divertono a lasciare feedback negativi anche quando non sono veri. Quando cerco un locale dove mangiare, trovo inevitabilmente scritto che si mangia benissimo e che fa schifo, per questo ormai cerco solo di interpretarli, dedicando invece maggiore attenzione ai contenuti che trovo sul sito di un locale e i feedback che i clienti scrivono direttamente sul portale. Non dimenticatevi quindi di dedicare uno spazio sul vostro portale dove i clienti possano lasciare un feedback. Non permettete che si perdano tra mille altri siti, ma convogliateli tutti sul vostro!

Analizzare i dati sul traffico online

Collegate il vostro portale a sistemi di analisi come Google Analytics e Google Webmaster Tools

Consulenza Web Marketing per B&B

Nonostante l’articolo sia molto lungo, ci sono tante informazioni che per questioni di spazio non ho potuto inserire. In futuro dedicherò altro spazio a questo argomento parlando di come realizzare un buon sito per un B&B, come sfruttare fotografie, video o come realizzare contenuti per i clienti stranieri. Ma prima di salutarvi voglio ricapitolare:

  • Cercate la parola chiave primaria legata al vostro business con gli strumenti di Google Adwords (es: B&B Milano)
  • Create un sito che abbia una sezione blog (leggi l’articolo dedicato)
  • Suddividete il vostro target per categorie
  • Realizzate dei contenuti interessanti per le buyer personas
  • Condividete i tuoi contenuti sui social network
  • Investite su Adwords e Facebook Ads
  • Fate apparire il vostro B&B su Google Maps
  • Inserite il vostro B&B nei principali siti dedicati
  • Organizzate in un database i dati di tutti i vostri clienti, compresi quelli potenziali

Consulenza web marketing per B&B

In questo articolo ho presentato una strategia per promuovere online un bed and breakfast ma vi assicuro che c’è dell’altro. Se volete provare un metodo alternativo per aumentare i vostri clienti e le vostre entrate, chiedete una consulenza web marketing.