Social Media Expert

Consulenze Web Marketing, corsi e un blog per tutti gli appassionati di Social Media.

Instagram permette di aggiungere “Alt Text” alle immagini

Instagram permette di aggiungere “Alt Text” alle immagini

La novità del giorno riguarda Instagram e la possibilità di aggiungere “Alt Text”, ovvero il testo alternativo, alle proprie foto. Oggi, giovedì 29 novembre, è stata posta subito alla mia attenzione questa notizia che, anche se per molti significa poco, potrebbe portare molti cambiamenti. Come prima cosa, molto importante, grazie al “Alt Text” gli screen reader potranno comprendere più facilmente il contenuto delle foto, fornendo un’aiuto concreto ai non vedenti. In questo senso il “Testo alternativo” si comporterà come all’interno di un qualsiasi sito web, ma non finisce qui. Questa implementazione potrebbe portare dei notevoli miglioramenti al motore di ricerca interno di Instagram, rendendo più agevole la ricerca delle immagini non solo per gli utenti, ma anche per le aziende alla ricerca di ambassador e influencer. Ancora troppo presto invece

Continua a leggere
Tweet Binder, cos’è e come funziona

Tweet Binder, cos’è e come funziona

Avete bisogno di analizzare i contenuti presenti su Twitter e Instagram? Allora avete bisogno di un software di analisi come Tweet Binder. Quando inizierete ad occuparvi di social media marketing, come azienda o come consulenti, arriverà il punto in cui vi renderete conto di quanto analizzare i dati sia veramente importante. Tutti conoscono Google Analytics e molti ormai conoscono Google Search console ma, quando si inizia a parlare di Facebook, Twitter e Instagram, o i dati si ignorano, o si inizia ad andare nel panico. L’analisi dei dati è fondamentale per la crescita del proprio business, soprattutto quando si opera online. La grande rivoluzione portata da internet, non per niente, è stata quella di poter monitorare con molta più precisione gli effetti dei vostri investimenti pubblicitari, ma bisogna avere gli

Continua a leggere
Instagram bot: forse la fine è vicina ma prima facciamo chiarezza

Instagram bot: forse la fine è vicina ma prima facciamo chiarezza

Il 19 novembre Instagram ha rilasciato un comunicato stampa in cui annuncia un “Update” del suo “Fake account auto-detected”, che dovrebbe assestare un’ulteriore mazzata a chi utilizza sistemi automatizzati per aumentare i followers. Come spesso accade però, il comunicato stampa lascia aperte poche certezze, mentre restano aperte diverse possibili interpretazioni. La verità dei fatti è che sono moltissimi gli aspiranti influencer che oggi utilizzano bot per aumentare il numero dei propri seguaci, oppure che acquistano direttamente followers ovviamente “Fake”. Non sarebbe strano se anche influencer con una “Visibilità nella media” utilizzino bot, così da essere più appetibili per le aziende. Tutto questo accade perché avere tanti followers su Instagram permette di poter contattare le aziende per proporre di essere pubblicati sulla propria pagina. I compensi possono essere molto bassi, un

Continua a leggere
Link building: cos’è veramente e come funziona

Link building: cos’è veramente e come funziona

Link building è un termine che potremmo quasi definire antico, nato poco dopo aver preso coscienza della SEO, ma il suo funzionamento, così come il significato, si è evoluto con il passare degli anni. Oggi si sente veramente parlare moltissimo di “Link building” ma, se state leggendo questo articolo, vuol dire che non avete ancora le idee chiare, come tante persone incontro durante le mie consulenze SEO. Siccome personalmente ritengo che la confusione su questo argomento sia veramente molta, proverò a dire la mia, in maniera semplice e diretta, in modo che anche i principianti possano comprendermi. Cosa significa “Link building” Letteralmente “Link building” significa “Costruire link” e, anche se ribadirlo può sembrare molto banale, vi mostrerò subito che spesso basta conoscere la lingua italiana, o come in questo caso l’inglese,

Continua a leggere
SEO: non cercare di essere il primo, cerca di essere unico

SEO: non cercare di essere il primo, cerca di essere unico

L’ossessione di ogni sito o di ogni azienda è quella di raggiungere e superare i propri competitor nella SERP, raggiungendo di fatto la prima posizione sui motori di ricerca. Pur considerando tutto questo un’aspirazione sacrosanta, secondo me il modo di porsi è profondamente sbagliato. Pensare di raggiungere la SERP semplicemente osservando, se non copiando, quello che fanno i propri competitor, non è una strategia vincente, come testimoniato dall’esperienza di tante aziende che dicono “Faccio quello che fa lui, per che non sono indicizzato?”. In questo caso, la risposta è già nella domanda. Analisi dei competitor: perché è importante per la SEO Una volta individuata la principale parola chiave del vostro sito web, quella inserita nel tag title della home page, è abbastanza semplice anche individuare i vostri principali competitor. Purtroppo

Continua a leggere
Brand reputation: cos’è, cosa significa e come funziona

Brand reputation: cos’è, cosa significa e come funziona

La brand reputation deve essere uno dei punti fermi di qualsiasi strategia web marketing, dico deve perché mi capita spesso di incontrare aziende che non curano minimante la propria. Registrare un logo, coinvolgere gli influencer, investire sui social network e aumentare le proprie recensioni sono solo alcuni degli aspetti che dovete curare se volete veramente trarre vantaggio dalla vostra brand reputation. In questo articolo cercherò di dirvi tutto quello che c’è da sapere sulla brand reputation, fornendo linee guida generali semplici e comprensibili anche per i novizi del web marketing. Che cos’è la bran reputation, come monitorare la reputazione del proprio marketing e come sviluppare una strategia efficace sono solo alcuni dei paragrafi che troverete nel mio articolo. Cos’è la brand reputation Prima di tutto voglio far chiarezza su cosa

Continua a leggere